22.6 C
Pordenone
mercoledì 28 Luglio 2021
HomeComunicazioni ENPAMPagamento quota A 2020 in due rate entro dicembre

Pagamento quota A 2020 in due rate entro dicembre

Ho cercato in tutti i modi e a lungo una spiegazione logica alla vostra scelta riguardo alle modalità di pagamento della Quota A 2020. Negli anni passati il contributo era pagabile in quattro rate, senza interessi, diluite in 8 mesi di tempo. Quest’anno, in emergenza COVID-19 e per venire incontro alle nostre difficoltà lo stesso contributo è pagabile in solo 2 rate e nel tempo di due mesi consecutivi. Io la spiegazione logica non sono riuscito a trovarla!!! Me la vuole cortesemente fornire lei? Distinti ma perplessi saluti.

Angelo G. Messia

Gentile Collega,

lo scorso marzo, su richiesta della categoria, la Fondazione ha rinviato i contributi per lasciare liquidità nelle tasche degli iscritti nel momento di maggiore difficoltà. Chi si è ritrovato con gli studi deserti, infatti, di colpo non stava più avendo entrate.

Abbiamo quindi rinviato l’incasso di oltre mezzo miliardo di euro di contributi, peraltro con un impatto non indifferente sulle casse della Fondazione, che paga prestazioni e pensioni anche grazie ai contributi che entrano.

A settembre, in prossimità della ripresa della riscossione, ci siamo trovati di fronte a due tipi di esigenze: da un lato quella di colleghi che chiedevano di pagare tutto il dovuto entro il 31 dicembre 2020 per beneficiare della deducibilità fiscale di quest’anno, e dall’altro lato i colleghi in maggiore difficoltà che hanno richiesto un ulteriore rinvio.

Per i primi abbiamo ripreso l’incasso dei contributi a novembre, avendo lasciato quindi a tutti i professionisti sette mesi di tempo in più per riorganizzare le proprie finanze; tuttavia le rate mensili non potevano che essere solo due per assicurare la deducibilità fiscale entro il 31 dicembre.

Agli altri colleghi, che ne hanno fatto richiesta entro il 15 ottobre, abbiamo potuto accordare la massima dilazione prevista dalle norme nazionali e a noi consentita dalle autorità di vigilanza.

Non essendoci permesso – direttamente come Fondazione Enpam – di fare più di questo, abbiamo fatto ricorso a una convenzione con la Banca popolare di Sondrio per dare l’ulteriore opzione: pagare i bollettini della Quota A e/o della Quota B con la Carta di credito gratuita Enpam – Bps beneficiando di una rateizzazione fino a 30 mesi, sempre però con il vantaggio della deducibilità fiscale come se i contributi fossero saldati entro il 2020.

Se lo ritieni, puoi usufruirne anche tu.

Alberto Oliveti
Presidente Fondazione Enpam

Alessandro Serena
Presidente CAO OMCeO di Pordenone, Presidente CAO FROMCeO regione FVG

Post Preferiti